🧰 kSC #37: IL TUO NOTION COLLASSERÀ?

3 DOMANDE PER EVITARE IL DISASTRO

Ehi ciao 👋,

questo è il numero 37 del Kit di Sopravvivenza per Creator.

E oggi ti rivelerò 3 domande per capire il destino del tuo workspace su Notion.



TL;DR

  • Il tuo Notion collasserà? 3 domande per evitare il disastro;

  • Una risorsa per la tua audience building

  • Una risorsa per la tua produttività

  • Una risorsa per la tua monetization

Il tempo di lettura previsto è: 3 minuti e 24.



Non esiste farmaco, senza diagnosi.

È per questo che la prima cosa che io e Beatrice facciamo quando guardiamo lo spazio Notion di un cliente o prospect di Notion Builders è l’audit.

In pratica, facciamo un’analisi in cui cerchiamo di capire qual è lo stato attuale del workspace.

Se è messo bene o se è messo male e se rischia di collassare.

Ma come facciamo a capire certe cose?

Facciamo alcune domande a chi utilizza il workspace e a seconda della risposta ci facciamo un’idea.

Un’idea che di solito diventa un numero, ma questo è un altro discorso.

Ad ogni modo, di tutte le domande che facciamo, oggi ti svelerò le 3 più importanti.


Il TUO NOTION COLLASSERÀ? 3 DOMANDE PER EVITARE IL DISASTRO

Arriviamo subito al sodo, quali sono ste domande?

  • Sai dove finiscono le informazioni che catturi?

  • Riesci a dirci su quale progetto ti concentrerai questo mese/trimestre/anno?

  • Hai mai la sensazione che le informazioni ti sfuggano dalle mani per qualche problema?

Continua a leggere, così potrai fartele tu stesso e capire se c’è qualcosa che non va.

​

SAI DOVE FINISCONO LE INFORMAZIONI CHE CATTURI?

Ok, che succede quando salvi delle informazioni sul tuo workspace Notion?

Sai dove finiscono?

E sai dove finiscono le informazioni che inseriscono le persone con cui collabori?

Perché se lo sai, bene, è una cosa positiva.

Se invece non lo sai, allora c’è qualche problema.

Significa che manca un punto di raccolta unico, nessuno sa dove inserire le informazioni e dove trovarle.

Quindi ci sono dappertutto duplicati, caos, stress, errori.

Che non sono proprio le cose che vorresti sulla piattaforma dove gestisci informazioni vitali per il tuo business, no?

​

RIESCI A DIRCI SU QUALE PROGETTO TI CONCENTRERAI QUESTO MESE/TRIMESTRE/ANNO?

Ora, se la domanda precedente riguarda il modo in cui entrano le informazioni sul tuo Notion, questa invece riguarda il modo in cui le gestisci.

Le informazioni che non applichi non sono informazioni utili.

E quindi dovresti sempre sapere a quale progetto o attività possono collegarsi le informazioni che catturi.

E di conseguenza, dovresti essere in grado di capire tra tutte le attività e progetti che gestisci sul tuo Notion quali sono quelli più importanti e che ruolo hanno nella tua strategia.

Se non sei in grado di fare queste cose, allora c’è qualche problema.

Perché significa che tu e i tuoi collaboratori utilizzate lo spazio Notion senza avere un quadro generale e questo porta stress e pocaconsapevolezza.

Magari vi ritrovate a lavorare a progetti o task che non sono prioritari, magari associate informazioni ai progetti sbagliati e cose del genere.

Insomma, fate casino.

​

HAI MAI LA SENSAZIONE CHE LE INFORMAZIONI TI SFUGGANO DALLE MANI PER QUALCHE PROBLEMA?

Poi c’è questa domanda, quella che qualifica l’ansia generata dal tuo spazio Notion.

E diciamoci la verità, l’obiettivo stesso di uno strumento come Notion è quello di darti il controllo del tuo business e quindi ridurre l’ansia, non aumentarla.

Se quando fai cose su Notion, ti sembra essere un bombarolo e pensi di dover fare attenzione a quello che fai perché se no si scassa tutto, allora c’è qualche problema.

E diciamo che questo è lo stato finale.

Di solito, quando le persone si ritrovano in questo stato hanno a disposizione una di queste opzioni: 

  • ricominciano da capo (ricominciando il ciclo); 

  • cambiano strumento (scegliendo qualcosa di più costoso);

  • chiamano me e Beatrice e risolvono il problema.

​

Ora, non sono te come hai risposto a queste domande.

Come ti dicevo, sono solo 3 domande di molte altre che facciamo (in modo esplicito oppure no) alle persone che fanno la prima call (gratis) con noi.

E alla fine del quiz ci sono poi dei numeri che guidano la nostra azione, ma non voglio farti spoiler sui prossimi sviluppi di Notion Builders.

L’obiettivo di questa newsletter era darti qualche strumento per valutare la tua situazione e mettere in atto delle risoluzioni.

Insomma, prevenire prima che curare.

Magari noti che le tue risposte alle domande che ti ho elencato non ti piacciono e decidi di risolvere, benissimo.

Se poi pensi di avere bisogno di supporto e vuoi il nostro aiuto nel capire meglio la situazione, clicca il pulsante qui sotto: offriamo noi.

E detto questo, per oggi è tutto: buona settimana e beccati le risorse.

Daniele

👥 UNA RISORSA PER FARE AUDIENCE BUILDING

Alla base di ogni tua iniziativa ci sono le idee.

E ci sono tanti modi per generarne.

​Ecco alcuni modi insoliti per fare brainstorming.​


🚀 UNA RISORSA PER LA TUA PRODUTTIVITÀ

Hai a disposizione 4000 settimane nella tua vita, più o meno.

​Perché passarle a cercare la produttività?​

​

💸 UNA RISORSA PER LA TUA MONETIZATION

Hai creato qualcosa e ora la vuoi mettere in vendita su Product Hunt? Ottima scelta!

Ma pubblicare su Product Hunt e raggiungere il primo posto non è tanto semplice.

​Avrai bisogno di questi consigli per riuscirci.​

🚀 E QUANDO VORRAI, ECCO COME TI POSSO AIUTARE

  1. Puoi scaricare Easy Second Brain e rendere il tuo Notion meno caotico. ​Lo trovi qui.​

  2. Puoi scaricare Easy Content Strategy ed usare il mio sistema per creare contenuti. ​Lo trovi qui.​

  3. Possiamo fare una call sul tuo spazio Notion. ​Prenotala qui.